atome3.it

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Come Differenziare

Quella dei RIFIUTI è una filiera in cui TUTTI abbiamo un ruolo attivo: ha origine con la loro produzione, passa attraverso il conferimento, la raccolta, l’eventuale separazione o pretrattamento, il loro recupero.
La CITTADINANZA, nella complessità delle sue componenti (singoli individui, famiglie, operatori economici, produttori industriali) è direttamente coinvolta in questo processo di miglioramento e salvaguardia di un equilibrio naturale che è delicato quanto prezioso.

Orientando le nostre abitudini e il nostro stile di vita secondo un ideale di sostenibilità ecologica, possiamo fare molto per garantire la qualità della vita nella nostra città.

IMPARANDO A DIFFERENZIARE correttamente i rifiuti prima del loro conferimento possiamo contribuire al miglioramento qualitativo delle successive fasi di RACCOLTA E RECUPERO.

 

La raccolta differenziata facciamola

Meglio!

Nella differenziazione dei rifiuti riciclabili la qualità conta. Differenziare male i rifiuti non aiuta l’ambiente: il riciclo di vetro, plastica, carta, alluminio, etc., se conferiti con impurità, diventa difficoltoso e costoso se non

addirittura impossibile.

JavaScript disabilitato!
Per visualizzare il contenuto devi abilitare il JavaScript dalle opzioni del tuo browser.

Basta un semplice gesto e i rifiuti diventano risorse. FARE LA RACCOLTA DIFFERENZIATA è un comportamento molto più semplice di quanto generalmente si creda. Un gesto che presto si consolida in abitudine.

Nella CITTA' DI MESSINA LA RACCOLTA DIFFERENZIATA è stata attivata attraverso alcune tipologie di conferimento dei materiali.

LA RACCOLTA DIFFERENZIATA MEDIANTE I CENTRI COMUNALI DI RACCOLTA

L’ATOME3 ha attivato cinque CENTRI DI RACCOLTA: a GRAVITELLI, GIAMPILIERI, TREMONTI, PISTUNINA E SPARTA'. Il centro di Gravitelli è gestito direttamente dalla Società d’Ambito ATOME3, gli altri dalla Società di raccolta Messinambiente. Le aree attrezzate di Gravitelli, Giampilieri e Tremonti hanno le caratteristiche di un’isola ecologica (essendo più piccole); quelle di Spartà e Pistunina sono di dimensioni più grandi e possono ricevere un maggiore quantitativo di materiale da inviare a recupero.

Il CENTRO DI RACCOLTA DI GRAVITELLI.
Si trova in via Pietro Castelli, rione Gravitelli. E’ aperto da lunedì a sabato dalle 8 alle 19 (GESTITO DALL’ATO ME3)- Sono presenti contenitori interrati per carta, vetro, plastica e metalli e altri contenitori per piccoli elettrodomestici e oli vegetali esausti. E’ inoltre possibile conferire toner esausti. Informazioni utili per l’utente. Nel contenitore della carta è possibile mettere giornali e riviste, vecchi quaderni, opuscoli e sacchetti di carta, fotocopie e moduli, pacchi, pacchetti e scatole in cartone (no carta con residui di colla o altre sostanze, contenitori della pizza (se molto unti), carta chimica, carta auto copiante, bicchieri e piatti di carta). Cosa mettere nel contenitore del vetro: si bottiglie, flaconi, barattoli; no vetri per finestre, bicchieri, piatti, specchi, pirofile da forno, tazzine da caffè, porcellana, lampadine, tubi catodici.

I CENTRI DI RACCOLTA DI PISTUNINA E SPARTA. Si trovano lungo la Strada Statale 114 (vill. Pistunina) e la Statale 113 (vill. Spartà). Aperti al pubblico tutti i giorni feriali (da lunedì a sabato) dalle 7 alle 19. (GESTITI DALLA SOCIETA' MESSINAMBIENTE). - Sono presenti grandi contenitori e piattaforme per più tipologie di rifiuto. E’ possibile conferire: abiti e prodotti tessili, pile, batterie e accumulatori, carta e cartone, cartucce e toner esauriti, farmaci scaduti, imballaggi in cartone, imballaggi in legno (pallet, cassette e legname pulito), imballaggi in metallo (alluminio e acciaio- latte-lattine in acciao e in alluminio), imballaggi in vetro (bottiglie e contenitori), ingombranti (mobili e ingombranti in genere a prevalente componente legnosa), oli e grassi commestibili (oli da cucine), rifiuti in vetro (tutto quanto NO nell’adesivo vetro), rifiuti metallici (ferro, materiali e ingombranti esclusivamente in ferro), rifiuti plastici (altri tipi di plastica-tutto quanto NO nell’adesivo), sfalci e potature (rifiuti prodotti da giardini e parchi ridotti a pezzi non superiori a 40 cm), rifiuti misti nell’attività di costruzione e demolizione (rifiuti solo da piccoli interventi di rimozione eseguiti direttamente dal conduttore della civile abitazione e per quantità non superiori 1600 Kg, rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche (apparecchiature fuori uso contenenti clorofluorocarburi (frigoriferi e vecchi condizionatori)- computer e accessori- lampade- tv e monitor).

I CENTRI DI RACCOLTA DI TREMONTI E GIAMPILIERI. Si trovano in via Salita Ogliastri in località Tremonti e a Giampilieri Marina. Aperti al pubblico tutti i giorni feriali (da lunedì a sabato) dalle 7 alle 19. (GESTITI DALLA SOCIETA' MESSINAMBIENTE)- Sono presenti contenitori per carta, imballagi in vetro, plastica e in metallo. E’ inoltre possibile conferire: imballaggi in cartone, rifiuti plastici (altri tipi di plastica-tutto quanto No nell'adesivo), rifiuti metallici (ferro, materiali e ingombranti esclusivamente in ferro), rifiuti in vetro (tutto quanto NO nell'adesivo vetro), abiti usati, pile, batterie e accumulatori, cartucce e toner esauriti, farmaci scaduti, ingombranti, oli vegetali esausti, rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche).

centro giampilieri centro tremonti



LA RACCOLTA DIFFERENZIATA MEDIANTE CONTENITORI STRADALI
Su tutto il territorio comunale sono stati collocati gli appositi cassonetti per la raccolta differenziata (per conferire carta-cartone, plastica, alluminio e vetro).

Come differenziare nei contenitori stradali-Una Guida utile per i cittadini

CARTA e CARTONE: Rifiuti che amano stare insieme.

RICORDA che la carta non invecchia mai e può essere riciclata all’infinito. Quindi raccogli tutta la carta che hai: BUSTE, QUOTIDIANI, FOGLI, RIVISTE.
Ma attenzione! Piega la carta e schiaccia il cartone per evitare che il cassonetto si riempia troppo in fretta.
Cosa inserire: giornali, riviste, scatole di cartone e cartoncino, carta da fotocopie, rotoli, libri e quaderni.
Cosa Non Inserire: Carta sporca da alimenti, tovaglioli di carta, carta oleata e plastificata, tetrabrik, polistirolo, scatole plastificate.

IL VETRO: Il rifiuto che ama stare da solo.

RICORDA che il vetro può essere riciclato all’infinito. Non farlo sarebbe un grave errore. Inoltre è opportuno eliminare eventuali esidui di cibo prima di gettare i rifiuti nell’apposita campana anche per evitare i cattivi odori.
Cosa Inserire: Vasi di vetro, barattoli e bottiglie senza tappo.
Cosa Non Inserire: Ceramica, porcellana, lampadine, Neon, Specchi, vetro opale e retinato, pirex, schermi di televisori o di computer.

PLASTICA E ALLUMINIO: Rifiuti che amano stare insieme

RICORDA che la plastica è un materiale derivato dal petrolio; il suo riciclaggio permette un risparmio nel consumo del petrolio stesso. Non inserire contenitori sporchi di alimenti e contenitori per vernici e solventi.
Cosa Inserire: bottiglie di acqua, olio, succhi, latte, flaconi/dispensatori di creme, di salse, yogurt, buste, sacchetti, vaschette.
Cosa Non Inserire: piatti, posate, bicchieri, elettrodomestici in plastica, custodie cd giocattoli, siringhe.

UNA REGOLA IMPORTANTE PER UNA CORRETTA RACCOLTA DIFFERENZIATA

I materiali raccolti non devono contenere residui di cibo o di altre sostanze. Per questo è importante ricordare di pulire l’interno dei contenitori prima di metterli negli appositi cassonetti. In questo modo si avrà una migliore raccolta differenziata e si elimineranno i cattivi odori.